Check In

Faccio questo piccolo “Check In” quando manca una sola settimana alla fine del mese di Gennaio. Anke se il mio shark è positivo (vedi foto a dx e sx), il mio gioco non è stato particolarmente brillante. Nonostante ciò, mi posso ritenere soddisfatto, poiché di questo passo riuscirò a completare gli obiettivi che mi sono prefissato per la fine del mese di Gennaio. Mancano solo 40€ del “Bonus Di Benvenuto” da sbloccare e meno di  2000 vpp per raggiungere lo status vip di “Platinum Star”. Inoltre adesso ho un campione importante di mani sui Regulars che frequentano il field sui quali potrò (e dovrò!) fare molta review, in modo da capire i loro range e le “Move + Ev” da fare per avere un piccolo vantaggio per il prossimo mese. Il mio ROI attuale è pari al 3%, non sufficiente quindi per battere il livello e pensare di poter uplevellare… Ma per ora è OK. Il mio “Uplevel Target” è fissato per il mese di Aprile… Quindi meglio non correre e bruciare le tappe per poi dover far “Downlevel” con la coda tra le gambe. Se salirò ai 5€, lo farò per restarci!!! Preferisco essere rollato “300x” ed aver battuto ampiamente il livello. I miei amici grinder (uno in particolare) hanno fretta di “Uplevellare”… Di portarsi ai mid stakes, di guadagnare i soldi “che contano” di giocare con “Avversari forti e sensati”… Così, il mio amico testardo, fa qualche volata sporadica da quelle parti, anche se fuori BankRoll. Nonostante i miei avvertimenti, lui continua imperterrito su questa sua linea. Sino ad ora la cosa gli ha fruttato abbastanza, ma ciò che penso, e che lui forse non ha ancora capito bene, o che comunque si ostina a non voler capire, si esprime chiaramente attraverso un concetto chiave: <<Vincere un sit anche da 100€ non significa aver battuto il livello… Significa solo aver giocato una sola buona partita ed aver avuto la fortuna dalla propria parte!!!>>. Ritengo che un “Grinder” che voglia dimostrarsi tale, debba avere una ferrea disciplina per gestire anche un eventuale Tilt (Perché è di ciò che palesemente si tratta!). Essa comprende soprattutto il “Bankroll Management” e la perseveranza nel gioco e nello studio in modo da avere risultati positivi nel “Long Run” e non solo nei singoli eventi. Sentirsi così forti da poter giocare con “Players Skillati”, che hanno magari anni di studio ed esperienza alle spalle, può essere un errore grave e soprattutto fatale. Io, personalmente, non mi cimenterò mai, e dico MAI, ad un livello di “Buy In” superiore alle mie possibilità di Bankroll e senza aver precedentemente battuto il field con un ROI nettamente positivo. Non ho tutta questa fretta di incontrare 7 giocatori forti su 9 al tavolo verde. Non mi sento pronto, non sono ancora preparato, non ho ancora le “Nozioni Tecniche” specifiche e necessarie per farlo… E, soprattutto, non ho ancora scalato i livelli e dimostrato di poter meritare di stare lì! Anche se sento che il mio livello di gioco attuale è nettamente superiore al field dove gioco (Anche a me il mio livello di “Buy In” va stretto!!!), ritengo che debbano essere i numeri ed i risultati a dimostrarlo, non le mie personali sensazioni. Almeno così è come io la penso.

A Presto!

Informazioni su Thespewer


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: